Oltre Le Vette ospiterà la mostra “Stele” di Donato Savin

Pubblicato da oltrelevette il

Sono enormi pietre, ma anche evocazioni di divinità ancestrali, donne remote con lunghi abiti austeri, soldati persiani da Le Mille e una Notte. Le 20 stele di Donato Savin – che verranno esposte nel cortile di Palazzo Fulcis a Belluno dal 4 ottobre al 3 novembre, grazie alla collaborazione con la Regione Valle d’Aosta, hanno il potere di evocare l’antico e il contemporaneo, senza bisogno della mano trasformante dell’uomo. Non è vero che la roccia è sempre uguale: se la osserviamo con attenzione e pazienza, la scopriamo cangiante.Le opere di Savinsono monoliti di rocce metamorfiche segnate nella loro diversità da millenni di eventi meteorologici, da flora e piccola fauna, che le hanno “dipinte” d’oro, di zaffiro, di rubino, di smeraldo. La mano dell’artista, quasi impercettibilmente ne sa accentuare i caratteri, definendo meglio un volto, un piede, una spalla. Il risultato sono delle presenze, figure rocciose che si innalzano al cielo, capaci di evocare a noi contemporanei un cenno di natura senza tempo.

Per rimanere aggiornat*, iscriviti alla Newsletter di Oltre Le Vette qui!

Categorie: OLV 2019